Reso più sicuro con i nuovi punti luce l’incrocio con la superstrada Anticolana

Reso più sicuro con i nuovi punti luce l'incrocio con la superstrada Anticolana

Piglio / Felli: “Una maggiore sicurezza stradale in un punto critico per la viabilità”

Dopo una lunga attesa uno dei tratti più critici per la sicurezza stradale, quello della superstrada da Anagni a Fiuggi all’altezza del bivio per Piglio, è stato illuminato. Nei giorni scorsi infatti sono  stati accesi i nuovi lampioni a led, l’area in questione rappresentava da sempre un punto altamente pericoloso soprattutto nelle ore notturne per  l’elevato traffico  e la sosta di pullman usufruiti da numerosi pendolari. Molto soddisfatto il sindaco di Piglio Mario Felli. “I nuovi punti luce –afferma il Sindaco Felli- danno sicuramente una migliore visibilità a tutti gli automobilisti che non potranno che trarne una maggiore sicurezza stradale, in un punto che è stato più volte teatro di incidenti, a causa spesso della scarsa visibilità, e poi soprattutto a tutti coloro che salgono e scendono dal pullman del Cotral”. “Continua l’azione dell’Amministrazione Felli –ha sottolineato l’Assessore con delega alla viabilità Domenico Franceschetti-  attraverso interventi di messa in sicurezza e attenzione agli aspetti di mobilità e, con un occhio di riguardo verso gli utenti più deboli, quali i pedoni . La nuova illuminazione all’incrocio con la superstrada, rientra in una serie d’interventi  programmati, quali i  punti semaforici e dossi che, scoraggiano l’eccessiva velocità o la guida pericolosa da parte delle autovetture, con una segnaletica più visibile. Alcuni di questi interventi verranno applicati a breve, come altri importanti interventi per la viabilità rurale”.” Questo tema ci preme molto  -conclude il Sindaco Felli- per questo desidero ringraziare i colleghi di Giunta e, in modo particolare, gli uffici della Polizia Locale ed Ufficio Tecnico che, con il loro lavoro congiunto, concretizzeranno  interventi di manutenzione e sicurezza che permetteranno di innalzare ulteriormente i nostri livelli di sicurezza stradale”.