Roccasecca, coordinamento per le politiche ambientali del basso Lazio

Roccasecca, coordinamento per le politiche ambientali del basso Lazio

Quadrini:”Il nostro territorio non può permettersi di dare ancora in materia di ambiente”

Si è svolto questa mattina, presso il Comune di Roccasecca, il Coordinamento dei Sindaci e degli amministratori per le politiche ambientali del basso Lazio.L’ordine del giorno è stato l’emendamento al piano rifiuti in discussione in Regione per recepire l’elenco dei siti idonei dove realizzare la nuova discarica provinciale, già indicato nel piano territoriale provinciale del 2007 e per conferire, dal 31.12.20, data di chiusura della discarica di Roccasecca,i rifiuti della provincia di Frosinone negli impianti delle province limitrofe finché non sarà pronta la nuova discarica.
L’obiettivo  è  approvare il documento nelle giunte dei nostri comuni e chiedere al Presidente della Provincia, al Presidente della Regione, al Presidente del Consiglio Regionale ed a tutti i consiglieri Regionali di presentare l’emendamento al piano rifiuti.
“Un incontro molto proficuo che ha visto la presenza di tanti sindaci, tutti concordi e coesi sul fatto che il nostro territorio ha già dato in tema di ambiente e per questo non può permettersi di dare ancora.-ha dichiarato Gianluca Quadrini, commissario della XV Comunità Montana Valle del Liri e consigliere provinciale, che ha definito l’incontro ‘un bell’esempio di unione tra amministratori’-. Sul territorio del circuito montano esistono già diversi impianti di rifiuti, la Saf a Colfelice, la Mad in località Cerreto a Roccasecca e il Termocombustore a San Vittore del Lazio, fattore questo che incide negativamente sulla qualità di vita e salute dei cittadini, ma anche sull’economia.  Per questo è necessario far pressione presso la provincia e la regione affinché vengano recepite le nostre istanze.”