Roma a fianco del mondo dello sport

Roma a fianco del mondo dello sport

Tra le misure la proroga della concessione degli impianti sportivi con un atto presentato ieri

 La situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha imposto l’adozione di misure restrittive finalizzate al contenimento della diffusione del contagio da Covid-19, che hanno fortemente colpito, tra gli altri, il settore sportivo imponendo la chiusura degli impianti sportivi e la sospensione delle attività e servizi a tutti i livelli.

Si stanno mettendo in atto – a tutti i livelli istituzionali – una serie di azioni mirate per garantire vicinanza e supporto al mondo sportivo di base e in particolare dare voce alle esigenze dei concessionari degli impianti sportivi che costituiscono un valore economico, sociale e di prevenzione sanitaria di fondamentale importanza per il territorio.

Già con l’approvazione dell’ordine del giorno n. 80 del 13 marzo 2020 l’Amministrazione capitolina si è impegnata a porre in essere interventi specifici, e ad oggi alcuni già realizzati, per contenere l’impatto economico negativo sul comparto dello sport di Roma Capitale facendosi anche promotrice di richieste specifiche verso il Governo nella tutela del settore.

L’intento imminente, oggetto di un emendamento di cui si è discusso ieri in X Commissione Capitolina Permanente, è quello di dare seguito alla richiesta di prolungamento di un anno delle concessioni degli impianti sportivi municipali ed estenderlo a tutti gli impianti di Roma Capitale e la questione è sul tavolo di confronto con il Governo.Attualmente è in discussione un nuovo Decreto che auspichiamo possa accogliere diverse richieste avanzate da Roma Capitale e dalle altre città metropolitane e ulteriori interlocuzioni – sempre costruttive – sono in corso con il Governo proprio in questi giorni.

Sappiamo che altre forze politiche stanno lavorando ad atti simili, per questo motivo proponiamo, a chi ritenga condivisibili i contenuti della proposta che abbiamo depositato, di sottoscriverla e lavorare insieme ad eventuali emendamenti migliorativi.

Da quanto emerso in occasione della recente conferenza con il Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora e gli Assessori allo sport delle Città Metropolitane, sono in previsione ulteriori interventi del Governo, oltre a quelli già effettuati, anche sulla durata delle concessioni degli impianti sportivi. Ciò costituirebbe un aiuto concreto per i concessionari che, oltre a subire la chiusura degli impianti, avranno anche ulteriori limitazioni in fase di riapertura. Il Campidoglio inoltre, sulla base di una fruttuosa collaborazione tra Assessorato allo Sport e Commissione X – Sport, Benessere e Qualità della Vita, e che riguarda gli interventi negli impianti, sta completando ulteriori atti per il sostengo al mondo dello sport romano“ha dichiarato l’Assessore allo Sport, Politiche giovanili e Grandi Eventi di Roma Capitale Daniele Frongia.

“Lo sport di base si trova oggi di fronte a un bivio: chiudere la maggior parte delle strutture e delle attività, oppure reagire e ripartire con determinazione. L’Amministrazione capitolina ha elaborato una proposta per mettere in condizione i concessionari di poter scegliere la seconda strada, realizzando quegli interventi indispensabili per poter riaprire le strutture in sicurezza, da subito, avendo la certezza di poterli ammortizzare. La proposta di deliberazione che oggi depositiamo e mettiamo a disposizione del Governo, insieme a quanto è già previsto dal Codice dei Contratti per quanto riguarda il riequilibrio dei contratti di concessione in corso, è un risultato politico importante, frutto di un intenso confronto con gli operatori del settore tramite gli Osservatori sportivi di Roma, di cui siamo molto soddisfatti” ha dichiarato il Presidente della Commissione X – Sport, Benessere e Qualità della Vita Angelo Diario.