Roma: Grassi (RsR), No ad una nuova Malagrotta

“Il movimento civico Roma Sceglie Roma esprime solidarietà ai cittadini di Valle Galeria ai quali l’amministrazione Raggi vuole imporre una discarica per l’incapacità di affrontare la questione rifiuti nella Capitale”. A sostenerlo in una nota è Raimondo Grassi, presidente del movimento civico Roma Sceglie Roma. 

Raimondo Grassi, presidente Roma Sceglie Roma

“Quella dei rifiuti – precisa Grassi – solo a Roma viene fatta passare per un’emergenza mentre in altre parti del nostro Paese rappresenta una risorsa economica. Con una città al collasso il M5S, alla guida del Campidoglio da tre anni e mezzo con un governo nazionale amico a trazione grillina, non ha voluto affrontare il tema dei rifiuti la cui unica soluzione possibile è quella di investire seriamente sulla raccolta differenziata, che a Roma è al palo da anni, per poi, utilizzando gli impianti presenti sul territorio e attualmente tenuti spenti,  portare nei termovalorizzatori una percentuale più bassa possibile del tal quale che si trasforma in risorsa, senza andare ad inquinare l’ambiente e avvelenare il suolo dove vivono migliaia di cittadini la cui tutela deve rimanere l’obiettivo primario per tutti”. 

“Tutti i maggiori esperti del settore rifiuti – prosegue Grassi – sostengono che al massimo si possono ipotizzare discariche di transito temporanee ma non dobbiamo permettere, visti gli attuali processi di smaltimento a disposizione,  l’apertura di una nuova Malagrotta che, lo ricordiamo, oggi è invasa da 240 ettari di rifiuti che rendono il suolo irrecuperabile alla collettività se non attraverso opere di bonifica che si stima durerebbero oltre cento anni”. 

Lo comunica in una nota l’ufficio stampa di Roma Sceglie Roma.