Roma, spara al vicino di casa e poi si costituisce

Avrebbe staccato l’energia elettrica a casa della vittima per indurlo a uscire dal proprio appartamento

ROMA – La scorsa notte a Roma, per motivi che sono ancora oggetto d’indagine, un uomo di 59 anni ha sparato alcuni colpi di pistola, regolarmente detenuta, contro il vicino di casa colpendolo a una spalla. Dai primi accertamenti il 59enne, agendo sui contatori, avrebbe staccato l’energia elettrica a casa della vittima per indurlo a uscire dal proprio appartamento. La persona ferita è stata trasportata in ospedale in codice giallo, non corre pericolo di vita e sarà operato alla spalla ferita. Le pattuglie della Polizia di Stato, intervenute pochi istanti dopo la sparatoria, hanno recuperato l’arma sul posto mentre l’aggressore, che si era allontanato dal palazzo, si è presentato presso il commissariato San Lorenzo. Il 59enne è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Sono tuttora in corso le indagini del commissariato San Lorenzo a cui partecipa una squadra della Polizia Scientifica.

«Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»