S. Giovanni Incarico, schiuma bianca sul fiume Liri. Quadrini:”atto illecito”.

Una emergenza scattata il 25 febbraio  alle prime luci dell’alba quando, sulle acque del Fiume Liri, in territorio di San Giovanni Incarico sono apparse macchie bianche che pian piano sono diventate schiuma alta anche 30-40 centimetri.La schiuma senza nessun dubbio proviene da Ceccano ed ha un odore di detersivo tipo sapone. Si attendono gli esami per scoprirne la vera natura.
Sul caso è intervenuto prontamente il consigliere provinciale capogruppo di Noi con l’Italia e presidente della XV Comunità Montana ing.Gianluca Quadrini da sempre a difesa dell’ambiente e della salubrità della Media Valle del Liri dichiarando: “Cittadini e forze dell’ordine fortemente preoccupati per quanto sta accadendo da questa mattina ai danni del nostro fiume Liri. Una scia di schiuma bianca probabilmente di natura industriale che richiede l’immediato intervento degli agenti preposti per capirne la provenienza.
Non vogliamo più vedere il nostro territorio colpito nel suo cuore: il fiume Liri è la nostra ricchezza turistica e paesaggistica e vanno aumentati i controlli per evitare tali disastri, per l’ambiente per la salute di tutti noi. Se davvero si tratta di un atto illegittimo i responsabili vanno puniti perché il rispetto, anche in termini d’ambiente, è alla base per un vivere comune nel pieno decoro degli spazi”.

Davvero un episodio preoccupante e di una gravità inaudita. le cui immagini lasciano poco spazio all’immaginazione e allarmano residenti e non: una montagna di schiuma bianca ha avvelenato il già martoriato fiume rendendo l’aria irrespirabile e tossica.

Be the first to comment on "S. Giovanni Incarico, schiuma bianca sul fiume Liri. Quadrini:”atto illecito”."

Leave a comment