Sanità, Pronto soccorso in tilt, Quadrini:colpa dei tagli non dell’influenza

“Il sovraffollamento dei pronto soccorso degli ospedali frusinati, dello Spaziani e del SS Trinità è causa del progressivo impoverimento della sanità provinciale, di personale sanitario, posti letto, reparti, strutture, non solo dell’influenza. Imputare la situazione di grave sovraffollamento solo alla sfortunata emergenza del momento è un errore grossolano. La verità è che la provincia di Frosinone sta pagando i danni del progressivo impoverimento quantitativo e qualitativo delle prestazioni sanitarie e socio sanitarie rese ai cittadini da un’amministrazione regionale disinteressata alla loro salute e che deriva da numerosi tagli”.E’ quanto dichiara il consigliere provinciale capogruppo di FI e presidente della XV Comunità Montana Gianluca Quadrini sul caos creatosi in queste ore nei Pronto soccorsi degli ospedali di Sora e Frosinone.

“Il problema non è fronteggiare l’emergenza influenza o quella del freddo, o di qualunque altra necessità del momento, ma l’emergenza sanità, quella che porta i nostri ospedali al collasso. I servizi e le strutture sanitarie della provincia di Frosinone sono state oggetto di tagli dissennati per mano di un’amministrazione regionale di centrosinistra e del presidente Zingaretti che a tutt’oggi ne stanno compromettendo gravemente l’operatività mettendo in gravissimo pericolo la salute dei cittadini ciociari. Le problematiche sono enormi come altrettanto enorme è l’inadeguatezza gestionale che questa amministrazione regionale sta dimostrando su una tematica così delicata. Non c’è un minimo di programmazione e mancano misure concrete e reali per risollevare una sanità da tempo in forte crisi. Cinque anni di nulla istituzionale che Zingaretti continua ad oscurare con annunci spot e promesse aleatorie”.

“Credo che sulla sanità ci sia molto da fare. Occorrono proposte innovative per potenziare e riqualificare le strutture della provincia di Frosinone, così come le altre zone periferiche della regione, anche attraverso specializzazioni di alto livello. La sanità è un diritto di tutti e come tale deve essere la priorità di chi amministra”.

 

Be the first to comment on "Sanità, Pronto soccorso in tilt, Quadrini:colpa dei tagli non dell’influenza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*