Scuola, riunione con i dirigenti di tutti gli istituti superiori

Scuola, riunione con i dirigenti di tutti gli istituti superiori

Medici: “Lavoriamo per ripartire in sicurezza, un milione dei euro per edilizia leggera”

Si è tenuta questa mattina presso l’aula Loffredo della Provincia una riunione su iniziativa del presidente Carlo Medici e dei dirigenti dell’ente che hanno voluto raccogliere le istanze di tutti i responsabili delle scuole superiori del territorio pontino in vista della riapertura del prossimo anno scolastico.

La ripartenza di settembre infatti dovrà avvenire secondo le disposizioni varate dal Ministero in termini di sicurezza e distanziamento causa Covid-19 e le strutture scolastiche dovranno di conseguenza essere organizzate con maggiori spazi e ricorrendo, quando possibile, alla didattica digitale integrata.

I dirigenti degli istituti superiori di tutta la provincia hanno quindi esposto la situazione del proprio plesso soffermandosi sul numero delle classi a disposizione e sulle esigenze rispetto al numero degli studenti, sulla possibilità di ricavare ulteriori spazi abbattendo qualche parete o realizzando nuovi tramezzi o ancora utilizzando palestre e laboratori adeguatamente organizzati.

Tutte le istanze saranno raccolte dagli uffici della Provincia che provvederanno a predisporre un piano di interventi edilizi oltre all’acquisto di materiale quale i banchi monoposto per arrivare al 14 settembre nelle migliori condizioni per ripartire.

“Stiamo lavorando in sinergia con la Regione e con tutti i dirigenti scolastici provinciali – ha spiegato il presidente Medici – per cominciare il nuovo anno scolastico rispettando le norme sulla didattica digitale integrata e sull’articolazione modulare in gruppi dei studenti con turni differenziati. Abbiamo a disposizione un milione di euro da utilizzare per l’edilizia leggera quindi per interventi all’interno dei 40 edifici superiori di nostra competenza. Ora raccoglieremo le istanze ed i suggerimenti per poi procedere con la programmazione degli interventi”.