“Sessisimo da bar”: l’articolo di Libero su Nilde Iotti fa infuriare le parlamentari

“Questo non è giornalismo, ma l’ennesimo articolo denigratorio”, dicono le depèutate del MoVimento 5 Stelle

ROMA – ‘Una bella emiliana simpatica e prosperosa‘, ‘grande in cucina e grande a letto. Il massimo che in Emilia si chiede a una donna‘. Le parole di un articolo di Libero, tra l’altro in prima pagina, scatenano l’ira delle parlamentari pentastellate che annunciano un esposto all’Ordine dei giornalisti.

“Sminuire la figura di Nilde Iotti, prima presidente donna della Camera dei deputati, non è solo l’ennesimo insulto a tutte le donne, ma lo è anche per il giornalismo. Non dovremmo essere noi a ricordare al quotidiano Libero la caratura umana e politica di Nilde Iotti e quello che la sua figura rappresenta”, dichiarano le parlamentari del MoVimento 5 Stelle del gruppo Pari Opportunità Camera.

“Questo non è giornalismo, ma l’ennesimo articolo denigratorio e privo di contenuto. Per questo faremo un esposto all’Ordine dei giornalisti, perché quello che ancora certa stampa non ha capito è l’importante ruolo che svolge a livello culturale. Non potremo mai raggiungere la piena parità e il rispetto se non si cambia anche la cultura del Paese”, concludono le parlamentari pentastellate.

“Critiche alla fiction Rai su Nilde Iotti infarcite di sessismo da bar. Quando non sa più con chi prendersela, Libero si rifugia nel becero. Frasi imbarazzanti e pochi argomenti”, aggiunge Francesca Flati Capogruppo della commissione di Vigilanza Rai.

Serena Tropea . «Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»