Sociale. Campidoglio, erogazione fondi per assistenza a persone affette da SLA

Contributi fino a 300 o 400 euro mensili nei casi di disabilità gravissima e non autosufficienza

È pubblicata sul sito di Roma Capitale la delibera da poco approvata dalla Giunta Capitolina per l’erogazione dei fondi regionali destinati all’assistenza sociosanitaria delle persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica in condizione di disabilità gravissima e di non autosufficienza.

Il provvedimento è in linea con l’impegno portato avanti dall’Amministrazione in favore delle persone con disabilità e andrà a beneficio delle persone affette da SLA in condizioni sia di disabilità gravissima che di non autosufficienza.

Si tratta di un sostegno mensile fino a 300 euro per le persone in condizioni di disabilità gravissima, erogabile anche ad integrazione dell’assegno di cura per l’assistenza domiciliare e nei casi di assistenza prestata dal familiare ‘caregiver’. Le persone in condizioni di non autosufficienza potranno ricevere un sostegno mensile fino a 400 euro per servizi di assistenza domiciliare e fino a 300 euro nei casi di assistenza prestata dal familiare ‘caregiver’.

Questa delibera rientra nell’impegno che portiamo avanti ogni giorno in sostegno delle persone più fragili. Puntiamo a realizzare politiche efficaci e concrete, che migliorino la vita dei cittadini”, dichiara l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Veronica Mammì.

Un passo alla volta stiamo colmando il divario che c’è tra i cittadini più fragili e il resto della popolazione. Azioni come questa servono a ristabilire equità e coesione sociale”, dichiara il delegato della Sindaca all’Accessibilità Universale Andrea Venuto.