Sondaggio Dire-Tecnè: cala la fiducia in Conte, tra i partiti sorride solo Giorgia Meloni

Sondaggio Dire-Tecnè: cala la fiducia in Conte, tra i partiti sorride solo Giorgia Meloni

Trend in discesa per il premier. Calano anche i partiti di governo e la Lega, per la prima volta sotto al 26%

Sondaggio Dire-Tecnè: cala la fiducia in Conte, tra i partiti sorride solo Giorgia Meloni

ROMA – Cala la fiducia nel governo Conte. Un trend in discesa da ormai un mese, da quando il 24 aprile aveva toccato 31,6%; mentre oggi e’ al 30,4. Lo rileva il sondaggio Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate il 21 e 22 maggio.

La scorsa settimana la fiducia nel governo Conte era al 30,9%; in questa settimana e’ calata dello 0,5. Cresce il numero degli intervistati che dicono di non aver fiducia nell’esecutivo: dal 65,3 sono passati al 65,6% in sette giorni.

Sondaggio Dire-Tecnè: cala la fiducia in Conte, tra i partiti sorride solo Giorgia Meloni

Calano i partiti di maggioranza, scende anche la Lega, continua la salita di Fratelli d’Italia. E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate il 21 e 22 maggio.

La Lega, con il 25,9%, resta il primo partito ma perde lo 0,3 rispetto alla settimana scorsa. In calo dello 0,1 sia Pd che M5S: i democratici registrano il 20,7; i cinquestelle il 15,1. Cresce invece Fratelli d’Italia: oggi e’ al 14,9% (+0,2). Forza Italia e’ ferma all’8,1%. Seguono Italia Viva al 3,3 (-0,1); Sinistra al 2,8 (+0,1); Azione al 2,4 (+0,4), Verdi all’1,6 (-0,1) e +Europa stabile all’1,6.

Sondaggio Dire-Tecnè: cala la fiducia in Conte, tra i partiti sorride solo Giorgia Meloni

Per quattro italiani su dieci i negozi nella propria zona di residenza sono ancora chiusi. E’ quanto emerge dal sondaggio Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate il 21 e 22 maggio. Per il 60,6% degli intervistati la percezione e’ che i negozi siano aperti; mentre il 39,4 li ritiene ancora chiusi.Share on facebookShare on twitterShare on whatsappShare on email