Tav, Salvini: “Nessun blocco, solo revisione”. E attacca Calenda: “Di Maio meglio di te, fatti una camomilla”

La Tav non sarà stoppata ma solo rivista, afferma il ministro dell’Interno. E ne dice quattro all’ex ministro Carlo Calenda, a partire dalla gestione dell’Ilva

ROMA –  “Non c’è nessun blocco della Tav ma solo la revisione del progetto, basta leggere”. Matteo Salvini, vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno, lo dice su Canale 5.

“Faccio e farò tutto il possibile perchè la Tav si faccia“, aggiunge Matteo Salvini, vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno.

LEGGI ANCHE: Tav, Camera approva mozione M5s-Lega: “Ridiscutere integralmente progetto”

ILVA? “DI MAIO MOLTO MEGLIO DI CALENDA, SUO ACCORDO MIGLIORE”

Allo Sviluppo economico Luigi Di Maio è un ministro più preparato del predecessore Carlo Calenda? “Assolutamente sì”, risponde Matteo Salvini, vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno, su Canale 5. “La questione Ilva è stata risolta in pochi mesi da Di Maio“, dice Salvini, e al giornalista che fa notare come l’accordo fosse sostanzialmente quello elaborato da Calenda Salvini ribatte: quello di Di Maio “è molto meglio, non ha siglato l’accordo di Calenda, chiedetelo agli operai, e poi domandatevi perché il Pd rosica“. Il predecessore di Di Maio a via Veneto “è stato mandato a casa dagli elettori, si faccia una camomilla“, conclude l’inquilino del Viminale.

CALENDA: “PAESE IN RECESSIONE, SMETTI DI DIRE FESSERIE”

La risposta di Carlo Calenda non si fa attendere. Sempre via Twitter, l’ex ministro dello Sviluppo economico risponde così all’attacco del ministro dell’Interno: “Camomilla e nutella Matteo Salvini. Invece di dire fesserie e fare i cooking show datti da fare. Avete riportato il paese in recessione. Dovevi rappresentare il nord produttivo e hai fatto il governo più assistenziale della storia della repubblica. Leghisti anti Tav mah”.

«Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»