Terremoto a Ischia: crollano le case, due morti e decine di feriti. Salvati tre bimbi

ROMA – Una scossa di terremoto di magnitudo 4.0 ha colpito l’isola di Ischia, a largo della costa flegrea. E’ successo alle 20.57:  l’epicentro è stato localizzato in mare dallaRete Sismica Nazionaledell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) ad una profondità di circa 5 km nelle vicinanze della costa del Comune di Forio (NA). 

Subito dopo la scossa l’isola è rimasta al buio.

A Casamicciola sono crollate diverse abitazioni, molti  edifici riportano crepe e lesioni, tra cui l’ospedale di Lacco Ameno che è stato infatti evacuato.

Una donna è morta, colpita dai calcinacci della Chiesa di Santa Maria del Suffragio. C’è anche un’altra vittima, sempre di sesso femminile.

Si contano più di trenta feriti, nessuno in pericolo di vita. La Protezione Civile ha attivato, nella notte, tre elicotteri per il trasporto dei pazienti.

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni si è recato nella sede della Protezione Civile di via Vitorchiano, a Roma,  e ha preso parte al comitato operativo.

gentiloni_protezione_civile

All’alba dell 22 agosto sono stati estratti vivi dalle macerie due donne, un uomo e un bimbo di appena sette mesi grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco.

Poco dopo le dieci di mattina è stato salvato anche il piccolo Mattias, mentre hanno continuato a lavorare per estrarre Ciro, il fratellino più piccolo. Raggiunto dai Vigili, hanno iniziato i lavori per estrarlo intorno alle 11. Poco dopo le 13 esplode la gioia: anche Ciro è salvo.

Il salvataggio del piccolo Mattias

DIRETTORE GENERALE ‘RIZZOLI’: CIRO STA BENE

Le condizioni di Ciro “sono buone, risponde, non ci dovrebbero essere problemi, forse ha una piccola frattura, ma ora faremo tutti gli esami per avere la certezza della diagnosi”. Così Antonio D’Amore, direttore sanitario dell’ospedale di Ischia ‘Anna Rizzoli’, ai microfoni di Sky Tg24 fa il punto della situazione sullo stato di salute di Ciro, l’ultimo bambino estratto vivo dalle macerie a Ischia, dopo il terremoto di ieri sera.

Ciro era vigile, è stato molto bravo, ha parlato per tutta notte con il fratello, è un ragazzino sveglio– ha detto il direttore generale- Non ha ancora parlato con la madre, ora è in sala raggi, per fare tutti gli esami”.

41 I FERITI DI CUI 12 IN OSSERVAZIONE

All’emergenza in tutto “sono arrivati 41 feriti, compresi i due fratellini Ciro e Mattias. Sono rimasti in 12 in osservazione. Sono tutti in condizioni tranquille, parliamo di piccole fratture, di prognosi di 2-3 giorni”, spiega D’Amore.

Le immagini della notte

La vista dall’alto

21 AGOSTO 2017
 fonte «Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»
Studio Cataldi

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Policy Cookies Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di dati che si chiamano “cookies”. Anche la maggior parte dei grandi siti fanno lo stesso. Cosa sono i cookies? Un cookie è un piccolo file di testo che i siti salvano sul tuo computer o dispositivo mobile mentre li visiti. Grazie ai cookies il sito ricorda le tue azioni e preferenze (per es. login, lingua, dimensioni dei caratteri e altre impostazioni di visualizzazione) in modo che tu non debba reinserirle quando torni sul sito o navighi da una pagina all’altra. Come utilizziamo i cookies? Cookie tecnici Si tratta di cookie normalmente trasmessi in prima persona dal gestore del sito per finalità strettamente connesse al buon e corretto funzionamento del sito stesso. Questa famiglia di cookie comprende: Cookie di navigazione (o di sessione) Questi cookie sono necessari per garantire la normale fruizione del sito web e desi suoi servizi permettendo, ad esempio, di autenticarsi ad aree riservate o di effettuare un acquisto. Cookie funzionali Questi cookie, pur non essendo essenziali, migliorano la funzionalità del sito in quanto consentono all’utente di esprimere delle preferenze persistenti circa alcuni aspetti della navigazione (ad esempio selezionare la lingua o memorizzare alcuni prodotti preferiti all’interno di un e-commerce). Cookie di Analytics (o statistici) Sono considerati “cookie tecnici” laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. Cookie di profilazione Riprendendo la definizione data dal garante della Privacy i cookie di profilazione “sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete”. Come controllare i cookies? Puoi controllare e/o verificare i cookies come vuoi – per saperne di più, vai su aboutcookies.org. Puoi cancellare i cookies già presenti nel computer e impostare quasi tutti i browser in modo da bloccarne l’installazione. Se scegli questa opzione, dovrai però modificare manualmente alcune preferenze ogni volta che visiti il sito ed è possibile che alcuni servizi o determinate funzioni non siano disponibili. Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su i pulsanti che troverai sul pop up in alto al momento che accedi al nostro Sito.

    Chiudi