Tre arresti : la GdF Sequestra 80 chilogrammi di cocaina, pari a 19 milioni

La droga proveniva dal Sud America ed era stata nascosta in un’intercapedine ricavata nei sostegni di una cisterna ospitata in un container. Il sistema è stato svelato da uno scanner, il tutto avveniva a Livorno.

LIVORNO.  Eseguite dalle fiamme gialle tre ordinanze di custodia cautelare in carcere. Arrestato anche un’esponente di un noto clan di etnia rom operante nella zona pontina, con numerosi precedenti penali, tra i quali: rapine, usura, detenzione di armi e ricettazione.  La  Guardia di finanza e l’Ufficio delle dogane di Livorno hanno sequestrato 80 chilogrammi di cocaina proveniente dal Sud America, per un controvalore di circa 19 milioni di euro.  Grazie all’utilizzo dello scanner è stata resa possibile l’individuazione del carico sospetto a disposizione dell’ufficio delle dogane di Livorno, con il quale si è scoperta un’anomalia all’interno dei supporti di metallo, che ha fatto scattare un’approfondita ispezione da parte di finanzieri e doganieri. Oltre tre giorni, ha impegnato il personale tecnico che così ha consentito di rinvenire e sequestrare la sostanza stupefacente nascosta nei sostegni di acciaio della cisterna, fabbricati ad hoc con doppi fondi.

Sono tuttora in corso, con l’impiego di circa un centinaio di militari di  diversi reparti tra cui unità cinofile e il personale antiterrorismo e pronto impiego dei baschi verdi di Livorno e Roma e il  Gico di Roma, perquisizioni nelle province di Latina, Roma e Modena.

Operazione denominata  “White Iron”,  è stata condotta con la collaborazione dei provinciali di Roma e Latina oltre ai Finanzieri di  Livorno, svolte sotto la direzione della Procura Livornese e con il coordimamento del Procuratore Capo Ettore Squillace Greco

di Fausto Zilli

Be the first to comment on "Tre arresti : la GdF Sequestra 80 chilogrammi di cocaina, pari a 19 milioni"

Leave a comment