Trevi Nel Lazio / Grazioli: “Sinergia con l’Accademia Reale di Spagna a Roma”

Dal 1873, anno in cui è stata creata, la Reale Accademia di Spagna a Roma ha svolto un ruolo fondamentale nella formazione di molte generazioni di artisti e intellettuali spagnoli. Ancora oggi, la Reale Accademia di Spagna a Roma continua a essere uno strumento essenziale nella politica culturale spagnola all’estero. Nei giorni scorsi il Sindaco di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli insieme al prof. Tino Berardi, è stato ricevuto dalla Direttrice della Reale Accademia di Spagna la dott.ssa Maria Angeles Albert De Leòn, motivo dell’incontro organizzare il prossimo 20 luglio un importante convegno a Trevi Nel Lazio dedicato alla figura dell’illustre pittore spagnolo Juan Andrés Rizi, che ha lasciato testimonianza di ben otto dipinti di grande valore nella chiesa madre di Trevi Santa Maria Assunta. Il Seicento è considerato dagli studiosi il secolo più fecondo e prosperoso della storia dell’arte spagnola, soprattutto nel campo della pittura. Progressivamente molti pittori, tra i quali alcuni di grandissimo profilo, confluirono anche a Madrid per la presenza della corte, ma molta importanza continua ad avere la pubblica richiesta delle opere a tema ecclesiastico in tutta la Spagna. Tra questi un pittore di grande spessore fu Juan Andrés Rizi (Madrid 1595-Montecassino 1681), nacque da una famiglia composta da artisti. Suo padre, Antonio Ricci, era un pittore nativo secondo alcuni studiosi del paese di Trevi Nel Lazio, trasferitosi poi in Spagna insieme all’amico Federico Zuccari a partire dal 1583. Giunto a Madrid per aiutare quest’ultimo a dipingere gli affreschi dell’Escorial, Ricci aveva preso in moglie una giovane madrilena, dandole due figli: Juan Andrés, nato nel 1595 e Francisco, i cui cognomi vennero ispanicizzati in Rizi. Juan Andrés divenne pittore e monaco benedettino, lavorò per lo più in chiese e conventi dell’ordine, con uno stile pittorico che risente sia del maestro J. B. Mayno sia dell’interesse per Velázquez e Zurbarán. Entrò successivamente nell’ordine benedettino cassinese, e durante il suo viaggio in Italia sostò a Trevi Nel Lazio per ritrovare le proprie origini, durante il suo soggiorno realizzò otto dipinti tutt’ora ammirabili all’interno della chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta. “Sarà un convegno di grande risonanza internazionale –ha commentato il Sindaco Silvio Grazioli- oltre alla presenza della Direttrice della Reale Accademia di Spagna, sarà presente il dott. Salvador Salort-Pons Direttore del Detroit Institute of Arts uno studioso di fama mondiale di pittura spagnola e italiana del Seicento, presente l’Ambasciatore di Spagna in Italia, ed autorità istituzionali italiane. Un momento che evidenzierà la ricchezza culturale e storica che custodisce da secoli la nostra chiesa, dando grande lustro all’intera comunità trebana, e si svolgerà proprio all’interno della stessa chiesa potendo ammirare in vicinanza le opere di Rizi”.

DANILO AMBROSETTI

 

Be the first to comment on "Trevi Nel Lazio / Grazioli: “Sinergia con l’Accademia Reale di Spagna a Roma”"

Leave a comment