“Troppe fabbriche aperte”, proteste dopo il decreto. In Lombardia sciopero metalmeccanici mercoledì

“Troppe fabbriche aperte”, proteste dopo il decreto. In Lombardia sciopero metalmeccanici mercoledì

“La mobilitazione dei metalmeccanici continuerà finché non verranno fornite dal governo le misure necessarie alla protezione della salute”, dice la leader della Fiom, Francesca Re David

ROMA – “Dopo l’incontro di sabato tra governo, imprese e sindacati era stato fatto un elenco di produzioni non essenziali. Ieri nel decreto emanato dal governo l’elenco è stato più che raddoppiato. Non è necessario produrre a ciclo continuo e riempire i magazzini di prodotti che non vengono venduti. Non sono indispensabili le attività dell’industria dell’aerospazio e della difesa”. Così la leader della Fiom, Francesca Re David a Omnibus. 

Intanto, in Lombardia Fiom, Fim e Uilm hanno deciso di indire uno sciopero di 8 ore per tutti i metalmeccanici delle aziende della Lombardia mercoledì 25 marzo.

Marta Tartarini. DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»